Quando sei uno degli uomini più ricchi del mondo puoi permetterti di tutto, anche decidere un giorno di comprare 25.000 acri di terreno per costruire una città da zero. Questo è quello che, secondo insistenti rumors riportati dal Business Real Estate dell’Arizona, è intenzionato a fare Bill Gates, proprietario di Microsoft, uomo più ricco del mondo e sempre più imprenditore senza limiti. Il suo ultimo obiettivo è quello di investire nelle Smart Cities, le città del futuro di cui si sente tanto parlare e nelle quali infrastrutture all’avanguardia e capitale umano sono strettamente connesse tra di loro al fine di migliorare la qualità della vita dei cittadini che la abitano. La redazione di EnergyCuE ne parla da tempo, QUI trovate uno degli ultimi articoli a riguardo.

Negli ultimi tempi quello delle città intelligenti sta diventando sempre di più un vero e proprio settore dell’urbanistica e dell’architettura. Sceicchi arabi e imprenditori americani sono pronti a fare investimenti folli per realizzare una città che porti il loro nome, ma anche città già esistenti si stanno dotando di tutte le tecnologie per diventare “intelligenti“, come Dubai, Amsterdam, e in Italia Torino e Siracusa.

Belmont, la città intelligente nel deserto

La Smart City voluta da Bill Gates si chiamerà Belmont e sorgerà a circa 45 minuti di macchina da Phoenix, la capitale dell’Arizona, in un’area in cui al momento regna il deserto e il clima arido e che è costata all’imprenditore americano un investimento di circa 80 milioni di dollari. La scelta dell’Arizona come luogo non è casuale, giustificata dalla voglia di questo stato di diventare uno dei poli dell’innovazione più importanti in America. Proprio Phoenix infatti è banco di prova per le vetture senza conducente di diverse compagnie come Waymo di Google e Uber.

Bill Gates compra 25.000 acri in Arizona per costruire una Smart City
In Arizona si stanno effettuando molti test per le auto senza conducente. PH: news.sky.com

Belmont sarà abitata da 180.000 abitanti che alloggeranno in 80.000 immobili. 1.500 ettari saranno dedicati a uffici e spazi commerciali, 190 ettari a scuole pubbliche. Uno degli snodi principali della città sarà la Interstate 11, l’autostrada che collegherà Belmont con Phoenix e Las Vegas e che è in parte è stata già inaugurata. La smart city di Bill Gates creerà una comunità avanzata con una colonna dorsale di comunicazione e infrastrutture che abbraccerà tecnologia all’avanguardia; sarà progettata su reti digitali ad alta velocità, data center, nuove tecnologie di produzione e modelli di distribuzione, veicoli senza autista e hub logistici autonomi. La smart city si svilupperà intorno a sistemi fotovoltaici e reti intelligenti di distribuzione elettrica.

La data di inizio dei lavori non è ancora nota e ci vorrà ancora un po’ fin quando trapeleranno nuove notizie ufficiali. Quello che è certo però è che la strada verso le città del futuro è ufficialmente segnata.

LASCIA UN COMMENTO